La prima impressione (sui social) è quella che conta

In un profilo social, che sia la pagina aziendale Facebook o Instagram oppure il profilo Twitter o Linkedin, si ha spesso la tendenza a tralasciare aspetti quali l’immagine di profilo, l’immagine di copertina, la biografia o la sezione informazioni, riservando loro la frase “ci penserò dopo”.

Tuttavia, come dice il proverbio, anche sui social network la prima impressione è quella che conta e quando l’utente (o futuro cliente!) arriva sui nostri profili e pagine aziendali visualizza per primi proprio le immagini del profilo e la sezione informazioni. 

Se a questo aggiungiamo che tutti, ma proprio tutti, sui social hanno una soglia di attenzione di pochi secondi, diventa fondamentale ottimizzare il proprio profilo o pagina, per essere sicuri di dare dare subito tutte le informazioni. 

Non bisogna dimenticare che il cervello umano tende a ricordare di più ciò che vede a differenza di ciò che ascolta o legge: è necessario, perciò, che l’informazione che diamo all’utente sia quella giusta, che rispecchia noi stessi o la nostra azienda. Una (bella/originale/adeguata) foto profilo o immagine di copertina, quindi, non solo attirerà l’attenzione dell’utente, ma lo aiuterà anche a ricordare chi siamo e cosa facciamo.

Vediamo quanto è importante curare la prima impressione in alcuni dei social più importanti, senza dimenticare che per ognuno di essi è importante verificare le misuredelle immagini in pixel ufficiali, consigliate dai social stessi, prima di inserirle.

  • FACEBOOK

Su Facebook cura i dettagli. Se hai un logo utilizzalo nell’immagine del tuo profilo, ma soprattutto fai particolare attenzione all’immagine di copertina, scegliendo una foto d’impatto e/o un invito all’azione, da sottolineare con i tasti della call to action presenti nella barra sottostante.

La sezione informazioni di Facebook rende possibile l’inserimento di tante indicazioni diverse, che vanno compilate il più accuratamente possibile, sia a beneficio dell’utente che già ci conosce e ha bisogno di un’informazione precisa del momento (come ad esempio l’e-mail o l’indirizzo preciso per arrivare al nostro ufficio), sia dell’utente che arriva per la prima volta sulla nostra pagina e vuole conoscerci meglio.
  • INSTAGRAM

Su Instagram sii chiaro e soprattutto conciso: è il social delle immagini, le parole devono essere ridotte al minimo.
Utilizza un’immagine profilo che faccia subito capire di chi è il profilo come il logo o, meglio ancora, il logo utilizzato su uno dei propri prodotti.
Collega il profilo aziendale con la pagina Facebook, in modo da avere in automatico l’inserimento della categoria a cui appartiene l’azienda.
La descrizione deve essere breve e precisa, dando tutte le informazioni necessarie. Non dimenticare di aggiungere il link al sito internet, il tag ufficiale (se esistente) e la localizzazione.

 

 

  • LINKEDIN 
 Che si tratti del profilo aziendale o del profilo personale, su Linkedin è fondamentale trasmettere professionalità.

Scegli con cura la tua foto per l’immagine del profilo personale: utilizzane una che ti rappresenti, in cui sia visibile il tuo volto; evita i selfie e non usare filtri troppo pesanti. Inserisci anche l’immagine di copertina, possibilità estesa da qualche mese anche ai profili e non più solo alle pagine.
Nella descrizione, soprattutto se sei un libero professionista che utilizza Linkedin per metterti in contatto con i clienti, spiega chi sei, qual è il tuo lavoro e in cosa ti differenzi dagli altri. Linkedin dà la possibilità di presentare progetti e di fare collegamenti a portfolio e a siti web esterni.

 

  • TWITTER

Twitter è il social della brevità per eccellenza: è importante essere stringati e diretti nel messaggio che si vuole comunicare, sia attraverso le immagini, sia attraverso la descrizione.

La copertina è l’immagine più grande a disposizione sul social, mentre la sezione informazioni ha la stessa “lunghezza” dei celebri tweet, ovvero solo 140 caratteri.

Per questo nella descrizione devi riuscire a raccontarti in modo sintetico e diretto, mentre puoi utilizzare l’immagine di copertina per mostrare in modo originale chi sei, oltre che per comunicare il tuo motto o una promozione del momento.